SCONGIURATA LA CHIUSURA DEL TRAFORO

L’incontro con il Ministero ha avuto i suoi effetti positivi

Si è tenuto il tanto auspicato incontro tra la dirigenza di Società Strada dei Parchi e il Ministero delle Infrastrutture e ha portato i benefici sperati: la galleria, che di fatto attraversa il Gran Sasso, non sarà chiusa al traffico veicolare. Nell’incontro, inoltre, oltre all’impegno da parte delle amministrazioni interessate a fare quanto in loro potere per mettere in sicurezza l’acquifero, è emerso anche un piano per ridurre al minimo il rischio di incidenti, e il conseguente eventuale versamento di liquidi inquinanti:
Le misure di prevenzione prevedono le seguenti limitazioni di circolazione:

• Si viaggerà su una sola corsia per ogni galleria;
• La corsia di sorpasso della carreggiata est (direzione Teramo) sarà destinata ai mezzi tecnici di intervento in caso di incidente;
• La corsia di marcia della carreggiata ovest (direzione L’Aquila) sarà destinata ai mezzi tecnici di intervento in caso di incidente;
• Introdotto il limite di velocità di 60KM/H per tutti i veicoli;
• Divieto di sorpasso di fatto per tutti i veicoli;
• Distanza minima di 50 metri tra i mezzi obbligatoria per tutti.

Inoltre il governo ha confermato di voler nominare un commissario straordinario dotato di poteri e risorse economiche per la gestione e la definitiva messa in sicurezza del sistema idrico.
I sindaci dei comuni interessati in rappresentanza dei cittadini e dei commercianti che risiedono su quel territorio, apprezzano il lavoro svolto dalle parti per trovare una soluzione immediata e la conseguente scongiura alla chiusura del traforo.

Categoria: Attualità

Tags: