“PROGETTO SYNERGY”: FAST E CONFSAL PRESENTI A ROMA ALL’INCONTRO IN TEMA DI DISTACCO TRANSNAZIONALE

Lo scorso 25 e 26 febbraio si è svolta a Roma la tappa italiana di “SYNERGY”, progetto internazionale che vede il coinvolgimento di associazioni sindacali e datoriali di diversi Paesi europei tra cui Italia, Spagna, Polonia, Norvegia, Repubblica Ceca e Slovacchia. Obiettivo del progetto è la creazione di un tavolo di confronto tra i Paesi partecipanti sul tema del distacco transnazionale e sulle condizioni dei “posted workers” (lavoratori distaccati).

La prima giornata dell’incontro è stata dedicata al confronto sul recepimento nei diversi Stati partecipanti delle direttive europee in tema di distacco transnazionale. Per l’Italia hanno partecipato i delegati CONFSAL e FAST, i quali hanno esposto il quadro nazionale, fornendo indicazioni sia sotto il profilo legislativo che delle relazioni industriali e definendo le maggiori problematiche legate al distacco transnazionale. I delegati hanno richiamato il D. Lgs. 136/2016, con il quale l’Italia ha recepito la direttiva n. 96/71/CE. Tale decreto, in ossequio alle linee guida individuate a livello comunitario, ha previsto un sistema di cooperazione tra gli Stati Membri finalizzato ad identificare e sanzionare le fattispecie di distacco e somministrazione di personale non genuine. Difatti, tramite specifiche procedure per attuare un concreto scambio informativo tra gli Stati membri e mediante l’individuazione di soggetti con funzioni di controllo/ispezione a livello nazionale, è stato perseguito l’obiettivo di fornire un sistema di tutela effettiva ai lavoratori distaccati presso altri Paesi.

La seconda giornata dell’incontro è stata dedicata alla condivisione di “buone prassi” e all’individuazione di soluzioni concrete per superare i problemi riscontrati nel corso del confronto.

Dal dibattito tra i delegati dei Paesi partecipanti è emersa la necessità di potenziare lo scambio di informazioni, poiché una delle maggiori criticità riscontrate riguarda la difficoltà per le organizzazioni sindacali di acquisire una corretta informativa sul quadro normativo del Paese ove i lavoratori vengono distaccati. E’ stata, quindi, prospettata come soluzione la creazione di una piattaforma online sulla quale realizzare una condivisione concreta e costante di informazioni riguardanti la legislazione in vigore nei vari Stati membri, anche attraverso il rimando a siti e canali che rispettano determinati standard di affidabilità.

Infine, è stata presentata la prossima tappa del progetto, che si svolgerà in Spagna, a Toledo, il prossimo giugno.

In conclusione, l’incontro di Roma ha ribadito l’importanza del progetto “SYNERGY” quale momento di dialogo costruttivo nella trattazione di tematiche attuali e ha sottolineato la necessità di un approccio che valorizzi la condivisione di esperienze e prospettive tra i diversi Stati coinvolti.

Studio Legale Pizzuti

Avv. Giuseppe Catanzaro

Categoria: Attualità

Tags: